Ciò che si è sviluppato è un'idea imprenditoriale brevettata di recente (brevetto presentato nel dicembre 2012). Essa consiste in un pannello isolate (termico, acustico) a base di un alternativo materiale naturale, rinnovabile ed ecologico quale la paglia. L'idea brevettata è caratterizzata anche dal processo produttivo per realizzarlo.

La richiesta di benessere e comfort è strettamente collegata all'isolamento ottenuto, sia termico che acustico.

Nel campo dell'isolamento termico, ipotizzando di ricercare sul mercato un buon pannello isolante, contrariamente a quanto si possa pensare, non serve solo valutare le caratteristiche di bassa conduttanza termica ma occorre altresì valutare altri importanti parametri intrinsechi al prodotto ricercato.           
L'inerzia termica ad esempio è fondamentale per duplice funzione: evitare in inverno, che la caldaia abbia un funzionamento ad intermittenza con inutili sprechi di energia e soprattutto, d'estate, evita alti consumi di energia dovuti all'utilizzo di condizionatori.

Altro parametro fondamentale, è il coefficiente di permeabilità al vapore. Il materiale che si propone, ha un alto coefficiente di permeabilità; valore necessario per preservare la struttura evitando inutili formazioni di condense interstiziali che a lungo possono deperire il materiale utilizzato come 'cappotto'. Tali condense sono causa di degrado della struttura in laterizio piuttosto che altro materiale costituente, con formazione di muffe che a lungo portano alla proliferazione di batteri nell'ambiente in cui si vive (formando malessere, diratta causa di malattie e quindi discomfort).

Il pannello di paglia ha tutte queste caratteristiche positive che unite al basso costo della materia prima e del processo produttivo, fanno del pannello un’ottima alternativa a materiali isolanti convenzionali. Oltretutto, se pensiamo al materiale, locale, naturale, rinnovabile e di qualità,…incentiviamo le filiere corte naturali che rilanciano un’agricoltura sostenibile in grado di garantirci le basi per la sopravvivenza, per la vita.

Dall’indagine di mercato effettuata tramite l’intervista a varie imprese edili specializzate, a magazzini edili, a costruttori di case prefabbricate in legno e a studi termotecnici, sulle varie tipologie di materiali isolati termici utilizzati nelle costruzioni, ci siamo accorti che il pannello in paglia è più competitivo su vari punti di vista.

Dalle schede tecniche dei vari materiali analizzati, si rileva che le caratteristiche della maggior parte degli isolanti, non combina le varie prestazioni che da solo il pannello di paglia possiede.    
Sul mercato addirittura, si trovano assemblati con due o più tipologie di pannelli di vari materiali per avere una prestazione globale di confort abitativo. L’applicazione di questo sistema, oltre a mescolare materiali naturali con quelli sintetici, comporta alti costi di acquisto che non sono assolutamente paragonabili a quello del pannello di paglia.

Il pannello di paglia trova collocazione sia nelle nuove costruzioni (sistema cappotto, sistema sandwich con isolante intermedio, sistema isolante incapsulato per case in legno) o pannello isolante di copertura, ma anche nelle ristrutturazioni come isolante a parete o di copertura e altresì nella prefabbricazione.

 

 

  • campione di laboratorio

  • Pannello isolante in dimensioni commerciali

  • Certificato di laboratorio del pannello PALEA